Arriva HalloApp il nuovo social dei primi dipendenti di WhatsApp

 Arriva HalloApp il nuovo social dei primi dipendenti di WhatsApp

Una nuova applicazione per chattare tra amici è arrivata sugli store Apple e Android: si tratta di HalloApp fondata da due dei primi dipendenti di WhatsApp.

Già da lunedì è possibile scaricare la nuova app, progettata da Neeraj Arora e Michael Donohue, con cui avviare chat di gruppo o individuali tra amici, colleghi o familiari. Sono molte le somiglianze con WhatsApp: a partire dall’aggiunta dei contatti in rete tramite numero di telefono; all’assenza di pubblicità; alla presenza della crittografia per rispettare la segretezza dei dati degli utenti.

I due fondatori di HalloApp, Arora e Donohue, conoscono molto bene l’app da cui hanno preso ispirazione: entrambi, infatti, hanno lavorato in WhatsApp sia prima che dopo l’acquisto da parte di Mark Zuckerberg. In particolare, Arora ha svolto il ruolo di chief business officer fino al 2018; mentre Donohue è stato direttore tecnico di WhatsApp fino al 2019.

Mockup HalloApp

HalloApp

La nuova HalloApp è suddivisa in quattro schede principali:

  • Una pagina home con i post dei propri amici;
  • Chat di gruppo;
  • Chat individuali;
  • Impostazioni.

L’app non presenta nessun algoritmo per ordinare i post o le chat, come nel caso di Instagram o Facebook. Questa scelta è stata più volte ripresa dai fondatori dell’app stessa, tra cui Arora che su un post sul blog dell’azienda ha specificato come sia fondamentale proporre agli utenti contenuti solo delle persone conoscenti: “I social media sono diventati la sigaretta del 21° secolo. Più inspiriamo, più ci ammaliamo” – ha scritto Arora parlando della sua filosofia.

Un social, dunque, basato sulle vere relazioni, che da offline possono essere coltivate online. Questi sembrano essere i presupposti della nuova app che già nel claim presenta chiaramente lo scopo: “La prima vera rete di relazioni. Persone reali. Vita reale. Veramente privata. Senza pubblicità“. Viene meno, a questo punto, la possibilità di conoscere nuove persone e allargare la propria rete di contatti, ma per questo rimarranno sempre i vecchi cari social.

Qui il sito dell’app.

Leggi anche questo articolo su Datamagazine.it.

Potrebbe anche interessarti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *