Quali sono le Smart City top in Italia? Le città che si sono contraddistinte sui temi della trasformazione digitale, la mobilità sostenibile, il benessere dei cittadini e la stabilità economica sono distribuite prevalentemente tra il nord e il centro Italia.

Il nord del nostro Paese si contraddistingue per la stabilità economica, città come Milano, Bergamo, Torino, Trento, sono ai vertici della classifica delle città smart con capacità di produrre lavoro. Il centro Italia si contraddistingue invece sui temi della governance e dell’innovazione digitale, soprattutto nei servizi pubblici. Bologna e Firenze trainano questo filone con un’attenzione particolare alla mobilità sostenibile e tutela dell’ambiente.

Il rapporto iCity Bank di ForumPA
Il rapporto iCity Bank di ForumPA

Sui siti ufficiali delle principali Amministrazioni delle città possiamo trovare delle sezioni dedicate ai progetti di sviluppo della smart city come la sezione del Comune di Firenze dedicata ai progetti europei con uno storico delle azioni già intraprese, il Comune di Milano che implementa una sezione per lanciare un progetto di crowdfunding civico al fine di finanziare progetti sociali e culturali nei quartieri, al Comune di Bologna con una nutrita sezione sulla sostenibilità urbana.
Sembra proprio che i governi che amministrano le città italiane abbiano chiara la strada da percorrere per rendere sempre più smart e più sostenibile la vita dei loro territori implementando i servizi digitali e migliorando quelli analogici.

Purtroppo ancora troppe città italiane rimangono fanalino di coda non avendo intrapreso nessuna azione su questi temi e creando così, nel nostro Paese, un notevole divario culturale, sociale ed economico. Questo accade per diverse ragioni che vanno dalla mancata lungimiranza degli Amministratori pubblici che vedono la trasformazione digitale o la sostenibilità ambientale come temi secondari a cui non riservare i giusti spazi, tempi e investimenti economici.

Dove i governi locali non hanno la forza o la volontà di attutare un profondo cambiamento sarà indispensabile un’azione a livello centrale per incoraggiarli ma, soprattuto, per introdurre quel cambiamento culturale necessario per non restare al traino di altre realtà già proiettate nel futuro.

Argomenti #italia #smartcity