Al via l’accordo tra Autogrill e il Ministero della Difesa per la ricollocazione professionale dei volontari congedati

 Al via l’accordo tra Autogrill e il Ministero della Difesa per la ricollocazione professionale dei volontari congedati

Siglato l’accordo tra il Gruppo Autogrill, primo operatore al mondo nei servizi di ristorazione per chi viaggia, e il Ministero della Difesa, Segretariato Generale della Difesa / DNA (Segredifesa), per offrire ai giovani volontari congedati delle Forze Armate un percorso di inserimento lavorativo nel mondo Autogrill.

La convenzione ha l’obiettivo di agevolare la ricollocazione nel mondo del lavoro di chi ha servito la Nazione in uniforme, attraverso l’offerta di percorsi formativi e opportunità occupazionali per circa 200 persone. Autogrill offrirà ai volontari congedati la possibilità di diventare “Operatore Pluriservizio”, rafforzando l’attività di alcuni punti vendita durante momenti di picco di afflusso e dando il via a un percorso di crescita professionale che potrà proseguire con una formazione specifica per diventare Responsabile del servizio Autogrill.

«Siamo molto soddisfatti di questo importante accordo con il Ministero della Difesa, che ci permette di accogliere in Autogrill personale qualificato, con cui sicuramente condividiamo valori come il servizio verso il prossimo e la propensione al lavoro di squadra» – dichiara Andrea Cipolloni, CEO di Autogrill Europe. «Una collaborazione che conferma l’impegno di Autogrill nella valorizzazione dei talenti che si congedano dalle Forze Armate».

Franco Lunerti, Vice Direttore del primo reparto del Segretario Generale della Difesa ha commentato: «La convenzione con Autogrill è un valido progetto di ricollocazione professionale e si inserisce nell’ambito del progetto “sbocchi occupazionali”, coordinato a livello nazionale da Segredifesa, al fine di offrire ai nostri congedanti e congedati un servizio di informazione, orientamento, formazione professionalizzante e accompagnamento al lavoro.»

Potrebbe anche interessarti