Competenze Digitali: il Premio nazionale che coinvolge PA, terzo settore e imprese

 Competenze Digitali: il Premio nazionale che coinvolge PA, terzo settore e imprese

È sulle competenze digitali che dobbiamo puntare per innovare la Pubblica amministrazione, il terzo settore e per far crescere l’economia del nostro Paese. In questa direzione va il Premio Nazionale per le Competenze Digitali. L’iniziativa è stata lanciata da Repubblica Digitale, oltre ad essere promossa dal Dipartimento per la trasformazione digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministri ed è realizzata con il supporto di Formez PA.

Le categorie in concorso sono quattro: Digitale per tuttiDigitale inclusivoDigitale contro il divario di genereDigitale nell’educazione per le scuole. Una giuria di esperti del settore della formazione, dell’innovazione digitale, del Quadro Europeo delle Competenze Digitali dei Cittadini e rappresentanti dell’associazionismo, avranno il compito di definire la rosa dei finalisti tra le varie candidature arrivate. Una menzione speciale (“Il più votato dal pubblico online”), invece, sarà assegnata dal pubblico che potrà votare (in una fase successiva del concorso attraverso la piattaforma ParteciPa) le iniziative ritenute maggiormente virtuose. Ma il voto del pubblico avrà un peso anche per individuare i vincitori. 

L’obiettivo del Premio – spiegano gli organizzatori – è individuare buone pratiche e dare visibilità a iniziative di formazione innovative che propongono un approccio al digitale semplice, e che si distinguono per l’originalità e la possibilità di essere replicate in altri contesti. L’iniziativa mira anche a diffondere la consapevolezza dell’importanza della cultura digitale che costituisce il fattore abilitante per superare il digital divide fra la popolazione in Italia”.

Competenze Digitali: il Premio nazionale che coinvolge PA, terzo settore e imprese

Le candidature si sono aperte lo scorso 15 novembre in occasione dell’avvio dei lavori della prima edizione dell’Assemblea Nazionale di Repubblica Digitale e potranno essere inoltrate fino al 17 gennaio 2022, attraverso il modulo online disponibile nello spazio dedicato al Premio sulla piattaforma ParteciPa.

Possono essere candidate iniziative di formazione e/o affiancamento per lo sviluppo delle competenze digitali dei cittadini o indirizzate alle scuole, e realizzate in presenza, online o in modalità blended a partire dal 2019 (compreso), che siano già concluse o tuttora in corso (non sono ammesse quelle in fase di progettazione). Le iniziative, per essere ammesse al concorso, devono essere erogate gratuitamente. 

L’evento di premiazione finale è in programma a marzo e una serie di webinar accompagnerà l’iniziativa fino alla cerimonia finale. Il primo appuntamento dedicato al Premio Nazionale per le Competenze Digitali è in programma oggi alle 15:00 (EventiPA).

(qui tutte le informazioni sul Premio, il regolamento, il modulo per le candidature e tutti gli aggiornamenti e eventi in programma su: https://partecipa.gov.it/processes/premiocompetenzedigitali)

Intanto all’assemblea di Repubblica Digitale è stato presentato, con il supporto di Invitalia per le imprese e del Politecnico di Milano, il primo rapporto di monitoraggio del Piano operativo della Strategia nazionale per le competenze digitali. Il Piano, che sarà aggiornato anche sulla base delle indicazioni del rapporto, prevede 110 azioni da portare a termine entro il 2025 e che raggiungeranno 20 milioni di cittadini, 50% dei dipendenti pubblici, 2,5 milioni di lavoratori del settore privato, 6 milioni di studenti e 800.000 docenti. 

Potrebbe anche interessarti