Arriva Luna la piattaforma di cloud gaming di Amazon per rivaleggiare con Stadia, quella lanciata da Google a dicembre 2019.

Cloud gaming: Giocare senza console si può

Ormai è arrivata l’era del cloud gaming, un servizio online che esegue videogiochi su server remoti e li trasmette direttamente al dispositivo di un utente, per esempio una televisione o un monitor, senza la necessità di un computer o una console che elabori il gioco. Per fare questo è necessario un abbonamento al fornitore del servizio che fornirà anche un gamepad e un piccolo dispositivo da collegare alla tv e alla rete internet domestica. Ovviamente è necessario avere una connessione performante per sfruttare al meglio questo tipo di servizio e non incorrere, durante il proprio gioco preferito, in una latenza che comprometterebbe, di sicuro, il divertimento del giocatore.

Amazon Luna

Google il precursore del gioco sul cloud

Fu proprio Big G, a dicembre del 2019, a lanciare la sua piattaforma di cloud gaming dal nome Stadia proponendo all’utente la sottoscrizione mensile del proprio servizio ad un costo di 9,99 euro con uno store giochi di oltre 50 titoli di disponibili e la possibilità di giocare su più piattaforme iniziando il gioco sulla tv per poi continuarlo sul proprio tablet o smartphone.

Arriva Luna la piattaforma di Amazon dando il via alla sfida

Parte così la sfida di Amazon a Google con un servizio che inizialmente sarà disponibile solo negli Stati Uniti e che avrà un costo mensile di 5,99 dollari, notevolmente inferiore a quello del servizio concorrente. Da Amazon fanno sapere che i dispositivi compatibili con Luna saranno i PC, i computer, i tablet e gli smartphone di casa Apple e la Fire TV, il dispositivo realizzato da Amazon da collegare alle Tv e connesso alla rete di casa per trasformarle in smart TV. Il servizio partirà con 100 titoli disponibili da poter giocare in risoluzione fino a 4K con 60 frame per secondo.

Argomenti #amazon #cloud #gaming #google #luna