L’industria dei videogiochi vale più dell’oro

Quanto vale l’industria videoludica? Lo quantifica l’acquisto del colosso informatico di Redmond nei confronti della software house di videogiochi Bethesda.

Il prezzo pattuito è stato di ben 7,5 miliardi di dollari e per questo prezzo che il mondo dei videogiocatori ha avuto uno scossone ieri dopo l’annuncio dell’acquisizione. Infatti Bethesda Softworks è una delle aziende che sviluppano videogiochi più conosciuta nel panorama mondiale con, al suo attivo, titoli come Doom, Wolfenstein, Fallout, The Elder Scrolls acquistati negli anni da milioni di videogiocatori.

Immagine tratta dal portale di Bethesda

Novità in casa Microsoft

Così Microsoft annuncia un ampliamento dei suoi studi creativi che passano da 15 a 23 incorporando il marchio Bethesda e aggiungendolo al catalogo di giochi per Xbox che diventa così enormemente più ricco di titoli.

Nei prossimi mesi vedremo se ci saranno ulteriori sviluppi con l’annuncio di nuovi titoli sulla scia dei grandi successi che hanno portato Bethesda al vertice del panorama video ludico mondiale e capiremo se mamma Microsoft metterà il becco nelle decisioni degli sviluppatori o se lascerà libera la creatività de creatori di titoli come Doom che hanno causato e continuano a causare notti insonni a giocatori di ogni età.

Argomenti #Bethesda #doom #game #microsoft