Stati generali Economia

datamagazine.it

Stati Generali, ANGI: priorità a giovani e imprese per il rilancio dell’Italia all’insegna dell’innovazione

Si sono da poco conclusi gli Stati Generali dell’economia promossi dal Premier Giuseppe Conte e dal Governo, ospitati all’interno della prestigiosa cornice di Villa Doria Pamphilj. Una lunga e intensa settimana di incontri, confronti, ascolto con le Parti sociali e i rappresentanti di tante categorie del Paese. Molti sono stati i temi approfonditi sui quali si punta per il rilancio del Paese, partendo dal ruolo centrale delle imprese.

Si lavora in particolare ad una rete nazionale unica in fibra ottica, a promuovere un piano cashless per favorire pagamenti digitali, ad una nuova versione di Impresa 4.0 Plus con incentivi consistenti per una spinta ulteriore alla digitalizzazione delle imprese, a potenziare le infrastrutture e l’alta velocità, a introdurre un decreto che punti a dare una svolta in chiave semplificazione sburocratizzazione della pubblica amministrazione, a rendere accessibile internet a tutti e infine a combattere l’evasione fiscale.

E in quest’ottica a gran voce arriva l’appello dell’ANGI – Associazione Nazionale Giovani Innovatori, presieduta dal Presidente Gabriele Ferrieri, prima organizzazione nazionale interamente dedicata al mondo dell’innovazione in ognuna delle sue forme, promossa e patrocinata dalle maggiori istituzioni italiane ed europee, da sempre parte integrante del tessuto innovazione italiano.

Attraverso le sue proposte legate al mondo giovani e innovazione, ANGI sottolinea l’importanza di destinare risorse a sostegno delle imprese e delle startup, della digitalizzazione e dell’economia verde, dell’innovazione didattica e della ricerca scientifica e tecnologica.

Questa crisi si può trasformare in un’opportunità di rilancio per l’Italia, ponendo al centro dell’agenda il tema giovani e innovazione.” dichiara Gabriele Ferrieri Presidente dell’ANGI “Occorre contrastare la povertà educativa delle nuove generazioni in una nuova alfabetizzazione digitale, investire nell’innovazione e nelle imprese come punti di riferimenti del tessuto economico italiano e portare avanti un processo di sburocratizzazione e semplificazione della pubblica amministrazione, attraverso un cambio di paradigma all’insegna della trasformazione digitale”.

In rappresentanza dei giovani innovatori italiani e del mondo delle imprese, l’ANGI punta alla realizzazione di un Recovery Plan Nazionale che, legato alle misure prese dall’Europa, ponga massima priorità alla realizzazione di un piano di riforme all’insegna dell’innovazione.

L’appello rivolto al Premier Giuseppe Conte, ai dicasteri presieduti dal ministro Patuanelli, dalla ministra Paola Pisano, dal ministro Gualtieri e dalla ministra Azzolina, ribadiscono ancor di più l’importanza di investire nelle giovani generazioni come punto di riferimento per il futuro dell’Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *