Come è possibile che a fronte di una domanda elevata per l’acquisto di personal computer, prevalentemente notebook, durante l’emergenza coronavirus, il mercato segni un calo dell’8% di media nei primi mesi del 2020?

A causare questo calo, paradossalmente, è propio l’aumento della domanda che si è contrapposta al rallentamento, dovuto al virus, della produzione nelle principali fabbriche cinesi ed un rallentamento della produzione di microprocessori da parte del colosso Intel.

Tra i vari produttori top del mercato l’unico a mostrare il segno positivo in questi mesi è stato Dell che grazie a strategie di mercato innovative e diversificate, è riuscito a far crescere il fatturato dove altri grandi brand hanno visto una forte contrazione.

Argomenti #computer #dell #intel #pc #personalcomputer