Ancora ospiti d’eccezione per la seconda giornata di DataMagazine alla Milano Fashion Week. La mattinata è iniziata alla Fashion Hub, uno show room allestito ad hoc per presentare le collezioni di stilisti e giovani start up che quest’anno sono più presenti che mai ai vari punti di incontro, per dare un segnale forte di rinascita e volontà di superare gli ostacoli.

Tra le varie presentazioni alla Milano Fashion Week, abbiamo incontrato Bav Tailor, stilista londinese che porta avanti la tradizione sartoriale di famiglia utilizzando materiali provenienti da fornitori noti per l’eccellenza nell’innovazione, nell’artigianalità e per la lavorazione etica. Difatti Bav Tailor promuove e supporta il sustainable luxury con l’utilizzo di materiali certificati naturali e riciclati, come le preziose forniture di bottoni in marmo di Carrara, con il fine ultimo di tramandare alle prossime generazioni una forma mentis culturale eticamente consapevole.

Ospite d’onore dell’evento Maria Stella Gelmini, Capogruppo di Forza Italia alla Camera dei Deputati, che con grande disponibilità e gentilezza ci ha rilasciato un’intervista esclusiva in merito al Decreto Rilancio, promosso in prima persona insieme al partito di provenienza, che prevede la messa a disposizione di 5 milioni di euro per la ripresa del settore tessile a seguito del lockdown, un’incentivo importante ed un forte segnale di presenza e sostegno politico al mondo imprenditoriale della moda.

L’ex ministra Gelmini ha aggiunto poi che sono stati stanziati ulteriori fondi per il recupero della merce invenduta dovutamente al lockdown ed alle difficoltà affrontate dalle imprese con la ripartenza dell’attività.

Un momento di incoraggiamento ai giovani a non mollare e a continuare a sviluppare due delle maggiori qualità che da sempre designa l’essere italiano quali sono la creatività e l’audacia.

Argomenti #fashion #gelmini #mfw #milanofashionweek #moda