E’ giunta anche qui in Occidente l’idea sfrontata del Giappone per far ripartire il settore del turismo: metà viaggio gratis per i soli residenti giapponesi. In contrario a quanto si è letto in alcuni siti web infatti i turisti stranieri non potranno usufruire dell’ incentivo economico.

La Japan Tourism Agency ha deciso di stanziare un piano di sussidi di poco più di 11 miliardi di euro per rilanciare il settore in forte declino a causa del Coronavirus. Mostrandovi i numeri, il calo del turismo è stato del 99,9%, con neanche 3 mila arrivi ad aprile dopo i quasi 32 milioni di turisti stranieri che hanno visitato l’arcipelago nell’intero 2019.

L’ iniziativa proposta consiste nell’offrire una notte gratuita ogni tre di permanenza, oltre a biglietti in omaggio per musei e siti archeologici. Ancora in discussione anche la possibilità di rimborsi sui biglietti aerei.

Secondo le prime informazioni, con l’iniziativa Go To Travel il governo fornirà sussidi sino a 20.000 yen (circa 165 euro) al giorno per chi si dedicherà ad un viaggio di piacere in Giappone.

Il piano di rilancio dovrebbe essere operativo già dal prossimo luglio , momento in cui sono previste le riaperture delle frontiere e le prenotazioni dovranno essere fatte tramite la stessa agenzia del turismo. I dettagli verranno pubblicati sul sito della Japan Tourism Agency e di Jnto, l’Ente Nazionale del Turismo Giapponese.

Rimaniamo aggiornati sulle novità in questione dal Giappone da cui prendere spunto per ripartire anche in Italia.

di Elisa Laezza

Argomenti #giappone #turismo