Didacta Italia, bilancio positivo per l’edizione 2021 interamente digitale

 Didacta Italia, bilancio positivo per l’edizione 2021 interamente digitale

In attesa del prossimo appuntamento che si terrà a Firenze (e si spera anche in presenza) dal 10 al 12 marzo del 2022, cala il sipario sulla edizione 2021 di Didacta Italia, la kermesse dedicata all’educazione e alla scuola che quest’anno si è svolta in modalità interamente online. La quarta edizione si è chiusa lo scorso 19 marzo con un palinsesto di 647 eventi fra seminari, convegni, webinar e workshop immersivi e un centinaio di aziende leader del comparto in Italia. “Grazie di cuore a chi ha investito nel valore formativo e innovativo di #FieraDidacta2021: insegnanti, dirigenti scolastici, enti e aziende, espositori, relatori, partner, sponsor, partner scientifico e organizzazione”, è il post pubblicato sul profilo facebook di Didacta. Un evento complesso, sia per le migliaia di partecipanti che per la gestione della piattaforma di Firenze Fiera. Non sono mancati alcuni disguidi tecnici dovuti alla novità della versione online della manifestazione. Gli stessi organizzatori si sono scusati per i disservizi legati alle difficoltà di connessione alla piattaforma utilizzata, anche se è stato garantito l’accesso alla registrazione di gran parte degli eventi formativi. Fra gli appuntamenti di primo piano, ricordiamo l’intervento della virologa e direttrice del Centro di eccellenza One Health dell’Università della Florida, Ilaria Capua, con Marco Cattaneo, direttore di Le Scienze e National Geographic che ha presentato il suo nuovo libro “Il viaggio segreto dei virus”. 

Didacta Italia, bilancio positivo per l’edizione 2021 interamente digitale

Molti anche i confronti fra esperti internazionali sul tema dell’apprendimento, della pedagogia, dell’innovazione nel mondo dell’istruzione. Didacta, inoltre, ha dedicato quest’anno uno spazio all’educazione sostenibile con un’area della mostra interamente dedicata all’educazione ambientale e alla difesa del pianeta, all’economia circolare e all’innovazione green con incontri, workshop e buone pratiche, realizzata insieme a Legambiente e Kyoto Club con il sostegno del Conou e di Ecopneus. Si è parlato anche di green jobs, economie circolari e gamification con incontri formativi che hanno unito educazione, divertimento e innovazione. E spazio anche alla comunicazione digitale e ai social media nel mondo dell’istruzione con il workshop organizzato dall’associazione PA Social

Per lorenzo Becattini, presidente di Firenze Fiera, “il tema della scuola in questo particolare e delicato momento storico ha una sua importante centralità e Didacta rappresenta un grande evento al servizio del nostro Paese”. “Credo molto nel binomio tra Firenze e Didacta – ha detto, inoltre, il sindaco di Firenze Dario Nardella, che ha spiegato come il suo obiettivo sia quello di – posizionare Firenze tra le prime grandi città del mondo capitali della conoscenza e della formazione”. Mentre per Giovanni Biondi, presidente di INDIRE, “quello che stiamo vivendo, a causa della pandemia, ha accelerato un processo di innovazione nella scuola, introducendo in modo obbligato nuovi linguaggi. Siamo di fronte ad una trasformazione del modello scolastico e Didacta rappresenta il punto di incontro di tante realtà istituzionali e scientifiche, che lavorano tutte nella stessa direzione: costruire la scuola del futuro”.

Potrebbe anche interessarti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *